0 Prodotti nel carrello
  • Nessun prodotto nel carrello.

Catalogo

Mi sentivo svenire

€10.00

Conoscere e affrontare l’ansia

 

L’ansia è un naturale e provvidenziale segnale di pericolo a favore dell’adattamento; ognuno risponde in modo personale, autonomo e “intelligente” a quanto il mondo ci sollecita, adattando tale risposta alla soluzione più corretta, più breve e meno dispendiosa. E anche lo stress è a modo proprio una situazione funzionale. Quando si ritiene che la maggior parte delle situazioni siano troppo grandi, troppo rilevanti per le proprie possibilità operative, si tende a evitare sempre di più le sollecitazioni per il timore, spesso ingiustificato, di non sapere affrontarle. E spesso si tratta di una valutazione errata degli eventi, dando retta molto più alla risonanza interna che alle reali dimensioni dello stimolo. La differenza tra ansia patologica e ansia fisiologica è quindi un puro fatto di valutazione: la trasformazione che soggettivamente facciamo di un evento e delle sue possibili conseguenze su di noi.Leggi tutto


L’autore ci accompagna nell’esplorazione delle dinamiche sociali e personali che possono trasformare un fenomeno naturale in patologia, chiarendo terminologia e sintomi, segnalando terapie provenienti dalle diverse scuole di pensiero, offrendoci una mano esperta e responsabile per il nostro benessere.

Primo capitolo del libro

COD: ISBN: 9788896732601 Categorie: ,

Discipline


Collane



Descrizione prodotto

Mi sentivo svenire. Conoscere e affrontare l’ansia

 

Una caratteristica differenza tra lo stato fisiologico di allarme e la patologia ansiosa consiste nel fatto che l’ansioso giunge a sentire la propria sofferenza intima e il proprio malessere come condizioni che non possono comunque essere evitati, ma che devono essere sopportati quasi esistesse un destino crudele che incombe e che non gli lascia spazio di movimento. Non sono prevedibili delle vie di fuga e non è neppure ipotizzabile che qualcosa possa cambiare: in modo succube si cerca al massimo di riparare i danni provocati da questa attesa angosciosa e continua. Soffrendo di patologia ansiosa ne risentiranno quindi tutte le prestazioni, che diventeranno minime e tutte informate al disagio e all’incertezza. Peraltro, esiste un rapporto ben definito tra livello di ansia e qualità delle nostre prestazioni; già nel 1908 venne formulata la legge di Yerkes e Dodson secondo la quale una normale crescita di ansia rappresenta una condizione necessaria per il raggiungimento della migliore performance, ma esiste un livello ottimale di tale crescita. Quando esso viene superato, continua a crescere l’ansia ma decresce verticalmente il nostro risultato.

L’ansia è molto spesso il risultato di una valutazione cognitiva distorta, in cui si anticipa ad esempio il possibile risultato negativo di un esame o di un incontro di lavoro, o di una storia affettiva, senza motivo, solo sulla base di una prestazione pessimistica, quasi che l’eventuale delusione ne potrebbe essere attenuata. La differenza tra ansia patologica e ansia fisiologica è quindi un puro fatto di valutazione: la trasformazione che soggettivamente facciamo di un evento e delle sue possibili conseguenze su di noi. Tale evento non deve essere necessariamente esterno a noi, ma può anche essere interno, come la consapevolezza delle nostre attitudini, la coscienza del nostro corpo e dei suoi rapporti con il mondo, o la tranquilla certezza dei nostri bisogni.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Add Review

Add Review

Be the first to review “Mi sentivo svenire”

ALTRI FORMATI E CAPITOLI...

Libri ad hoc capitoli PDF
Capitoli del libro Mi sentivo svenire
Libri a catalogo
Mi sentivo svenire
€16.00
ebook Formato PDF
Mi sentivo svenire
€10.00
ebook Per iPad (.epub)
Mi sentivo svenire
€10.00

SULLE STESSE TEMATICHE...

ebook Formato PDF
Genius faber
€12.00
ebook Per iPad (.epub)
L’isolachec’è
€10.00
ebook Formato PDF
Singolarità e formularità
€10.00
ebook Per iPad (.epub)
Il corpo in fame
€12.00