0 Prodotti nel carrello
  • Nessun prodotto nel carrello.

Catalogo

La pace non è un argomento

€16.00

Gesti contemplativi per abbracciare la storia

 

La pace non è un argomento ma un sogno evolutivo della coscienza umana. Un sogno timido che sopravvive al dramma della storia e alle sue smentite più derisorie. Un sogno che è cruciale custodire, dunque, come gesto di resistenza a fronte del cinismo di ogni epoca e in particolar modo davanti alle derive più subdole e inquietanti della contemporaneità. Un’esplorazione evocativa dei quattro modi in cui l’umanità, da sempre e non senza contraddizioni, prova a sognare la pace: attraverso la natura (phusis), il pensiero (logos), la legge (nomos), l’amore (eros). Quattro dimensioni esistenziali che l’autrice sorvola in compagnia di alcune figure della filosofia, del mito, della letteratura, della poesia, della psicoanalisi e della storia che hanno rappresentato, nella sua esperienza autobiografica, una fonte generosa di fiducia e orientamento. Leggi tutto


Muovendo dall’intuizione comune a tante saggezze secondo cui la vera pace non elude la tragedia umana ma la denuncia e la interroga, il libro ci conduce in un viaggio meditativo che costeggia, senza negarlo, l’abisso della distruttività, sia sul piano individuale sia su quello sociale e collettivo. L’abisso nel quale ripetutamente sprofonda il sogno di vivere insieme e amichevolmente su questa Terra. Ma proprio a partire da questa confidenza con la tragicità della vicenda umana si dipana quel filo sottile dell’etica che è risorsa elettiva della sensibilità femminile e che riconduce l’intelligenza all’intimità con la vita. È il sogno desto della pace, per desiderare ancora.

Primo capitolo del libro

Disponibile

COD: ISBN: 9788867721771 Categoria:

Discipline


Collane



Descrizione prodotto

La pace non è un argomento. Gesti contemplativi per abbracciare la storia

 

Data l’enormità di un tema così sfidante, come quello della pace tra gli uomini e tra gli umani e il cosmo, gli scenari dischiusi da questo lavoro dal titolo La pace non è un argomento sono da intendersi come premesse rapsodiche che sfiorano e sorvolano, senza alcuna pretesa minimamente definitoria e conchiusa, la vastità dei campi evocati. La scelta delle suggestioni e dei transiti rispecchia, di fatto, la ricerca di senso che ha segnato la mia avventura biografica. Un rispecchiamento non deciso razionalmente ma scoperto retroattivamente: la provvidenziale protezione della natura, sperimentata nell’infanzia; l’acrobazia poetica, rete dell’adolescenza; i decisivi – se pure mortificanti – ancoraggi intellettuali della giovinezza; l’incontro con la sponda simbolica della legge, avvenuto nell’età matura, dimensione franosa cui applicherei un cartello con su scritto: “Lavori in corso”; infine, e sempre, il “filo sottile che sostiene il mondo”, l’amore.

Per esplorare, appena un poco, in La pace non è un argomento, le questioni sconfinate aperte da ognuna delle quattro dimensioni tematiche, per condividere qualche indizio di senso e abbozzare un orientamento, per proporre qualche intuizione e qualche ipotesi di esercizio, ho naturalmente rivisitato le mie fonti. Ovvero le autrici e gli autori di diverse tradizioni che mi accompagnano sin dalla giovinezza. Di questa vasta schiera, che mi nutre da lungo tempo e che tutta sempre ringrazio, sono elencati in bibliografia gli autori e le autrici che nomino esplicitamente nel corso della scrittura. Mi auguro che le numerose citazioni si offrano alla lettura con la medesima spontaneità e morbidezza con cui si sono a me donate durante la scrittura: la loro diffusa presenza, infatti, non segnala una intenzione di armare il discorso con l’autorità dei saperi ma, invece, la profonda gratitudine verso il patrimonio culturale che mi precede e sostiene amichevolmente. Le altre sorgenti sono le esperienze e gli incontri informali, umani e non umani, del pensiero e del corpo, che nel corso della vita mi hanno trasmesso meraviglia, amicizia, discernimento e grazia. Tra questi incontri un particolare debito sento di voler menzionare ed è quello con i cavalli. Con la loro bellezza numinosa, sorgente di pace così sovente violata. Con il loro fremito a perdita d’occhio, sentore di libertà.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.34 kg
Dimensioni 22.9 x 15.2 x 1.3 cm
Pagine:

226

Anno:

2015

Spedizione Gratuita

In Italia a mezzo PosteItaliane in 24h

Spedizione

Download

Informazione importante

Tutti i capitoli o saggi riportano la numerazione di pagina originaria del libro e/o della rivista. Per tal motivo, lo studioso, in caso di citazione, potrà avvalersi di tale numerazione in quanto corrispondente alla pubblicazione originale.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Add Review

Add Review

Be the first to review “La pace non è un argomento”

ALTRI FORMATI E CAPITOLI...

Libri ad hoc capitoli PDF
Capitoli del libro La pace non è un argomento
ebook Formato PDF
La pace non è un argomento
€10.00
ebook Per Kindle (.mobi)
La pace non è un argomento
€10.00
ebook Per iPad (.epub)
La pace non è un argomento
€10.00
  • Libri ad hoc capitoli PDF
    Capitoli del libro La pace non è un argomento
  • ebook Formato PDF
    La pace non è un argomento
    €10.00
  • ebook Per Kindle (.mobi)
    La pace non è un argomento
    €10.00
  • ebook Per iPad (.epub)
    La pace non è un argomento
    €10.00

SULLE STESSE TEMATICHE...

Libri a catalogo
Una filosofia per l’anima
€18.00
Libri a catalogo
No man’s land
€18.00
Libri a catalogo
L’umano come donna. L’erotismo
€18.00
Libri a catalogo
Costruire la pace. Volume primo
€16.00